NORMATIVE E AGEVOLAZIONI FISCALI

salaroli detrazione edilizia

 

IVA

Di seguito forniamo una sintesi delle casistiche per le quali è prevista per legge l’applicazione di agevolazioni ai fini IVA.

SE IL CLIENTE FINALE (PRIVATO O IMPRESA) HA UNA SCIA PER LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE O DI RISANAMENTO CONSERVATIVO

  • IVA 10% solo su materiale IDRAULICO: sanitari, rubinetterie, box doccia, piatti doccia, vasche / vasche idromassaggio.
  • IVA 10% su pavimenti e rivestimenti qualora l’acquisto includa il servizio di posa in opera.

SE IL CLIENTE FINALE HA UN PERMESSO DI COSTRUIRE NUOVA COSTRUZIONE USO ABITATIVO

  • IVA 4% solo su fornitura materiale IDRAULICO: sanitari, rubinetterie, box doccia, piatti doccia, vasche / vasche idromassaggio.
  • IVA 4% su pavimenti e rivestimenti qualora l’acquisto includa il servizio di posa in opera.

SE IL CLIENTE FINALE HA UNA CIL PER MANUTENZIONE ORDINARIA, STRAORDINARIA O PER LAVORI IN EDILIZIA LIBERA

  • IVA 10% su acquisto inclusivo del servizio di posa in opera di sanitari, rubinetterie, box doccia, piatti doccia, vasche / vasche idromassaggio, pavimenti e rivestimenti.

Nessuna agevolazione IVA è prevista per interventi di manutenzione ordinaria o straordinaria o per lavori in edilizia libera sull’acquisto di accessori bagno, mobili bagno, pavimenti e rivestimenti (senza posa in opera), arredamento e cucine.

SE IL CLIENTE FINALE E’ MUNITO DI SPECIFICA PRESCRIZIONE AUTORIZZATIVA RILASCIATA DAL MEDICO SPECIALISTA DELL’ASL DI APPARTENENZA

  • IVA 4% materiali espressamente progettati per uso disabili ed atti a compensare l’handicap.

DETRAZIONI FISCALI SU RISTRUTTURAZIONI, INTERVENTI PER IL RISPARMIO ENERGETICO, ARREDI ED ELETTRODOMESTICI

Con la legge di bilancio 2017 (legge n. 232 dell'11 dicembre 2016) è stata prorogata fino al 31 dicembre 2017 la detrazione del 50% per le ristrutturazioni edilizie calcolata nel limite massimo di spesa di 96.000 euro per unità immobiliare. È prorogato fino al 31 dicembre 2017 anche il “Bonus Mobili” che prevede la detrazione del 50% su una spesa massima di 10.000 euro per l'acquisto di mobili. È stata inoltre introdotta, per il periodo compreso tra il 1 gennaio 2017 e il 31 dicembre 2021, una detrazione d'imposta del 50% per le spese sostenute per l'adozione di misure antisismiche su edifici ricadenti nelle zone sismiche ad alta pericolosità (zone 1,2 e 3).

ESEMPIO SU RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE

€ 10.000 spesa ristrutturazione

– € 5.000 restituiti in 10 anni

(€ 500 all’ anno)

= € 5.000 di spesa effettiva

ESEMPIO ACQUISTO DI MOBILI

€ 4.000 totale investimento

– € 2.000 restituiti in 10 anni

(€ 200 all’ anno)

= € 2.000 spesa effettiva

I bonus sono rivolti a chi ha la proprietà di un immobile, l’usufrutto, la nuda proprietà di un immobile, ai locatari e comodatari. La detrazione spetta anche ai familiari conviventi con il proprietario di un edificio ed al convivente more uxoio, purché sostengano direttamente le spese e siano gli intestatari di bonifici e fatture.

Sono inoltre previste detrazioni al 50% per l’acquisto di mobili “fissi” nuovi (mobili bagno, cucine, sanitari, armadi a muro, elettrodomestici grandi elettrodomestici non inferiori alla classe A+, come per esempio frigorifero, lavatrice, congelatore, lavastoviglie, lavasciuga e forni di classe A”), per un importo massimo pari a 10.000 euro nel caso in cui l’intervento di ristrutturazione dell’immobile al quale sono destinati sia iniziata in data non anteriore al 1 gennaio 2016 e l’acquisto degli stessi sia avvenuto successivamente alla data di inizio lavori.

Le spese sostenute, inoltre, devono essere “documentate”, conservando la documentazione attestante l’effettivo pagamento (ricevute dei bonifici, ricevute di avvenuta transazione per i pagamenti mediante carte di credito o di debito, documentazione di addebito sul conto corrente) e le fatture di acquisto dei beni con la usuale specificazione della natura, qualità e quantità dei beni e servizi acquisiti.

Ogni giorno di più conviene apportare modifiche alla propria casa per renderla più ecosostenibile, e l’efficienza energetica conviene, soprattutto grazie ai bonus dedicati a chi è attento a queste modifiche sulla propria abitazione.

© Salaroli | P. IVA, C.F. E ISCR. REG. IMPR. FORLÌ CESENA 01204950404 | REA FCN. 181953 CAP. SOC. € 361.200,00 I.V.
Direzione e Amministrazione c/o via Balzella, 4/E 47122 Forlì (FC) Tel. 0543 794511 
Privacy e Cookie Policy  
Webdesign

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo